Imbottigliamento birra: tecnologia all’avanguardia per l’efficienza produttiva

15 Settembre 2020

È sempre più necessario, anche nel beverage, trovare soluzioni che consentano di ottimizzare la produttività mantenendo alti standard qualitativi.

Certamente i monoblocchi sono tra i macchinari automatici che garantiscono precisione e performance.

Noi di PMR realizziamo questa tipologia d’impianti e tra le nostre ultime soluzioni installate c’è il Monoblocco automatico per bottiglie cilindriche in vetro da 75 e 50 ml, per riempimento birra non schiumosa.

L’impianto è calibrato per consentire la produzione oraria in modo agevole e senza la necessità d’intervento da parte dell’operatore, se non per il caricamento del prodotto e dei contenitori.

Questo impianto è composto da riempitrice gravitazionale a 8 becchelli e tappatrice per tappi corona del diametro da 26 e 29 mm.

I rubinetti di dosaggio sono in acciaio inox con guarnizioni sanificabili a caldo.

Il controllo del liquido presente nei serbatoi avviene tramite sonde e relè di livello.

L’impianto è dotato di pannello di comando PLC e display touch screen, il quale consente una gestione facile ed intuitiva e la possibilità di avere feedback precisi in caso di allarmi o anomalie.

Tra i vantaggi di questa soluzione d’imbottigliamento c’è la compattezza dell’impianto, che consente un’ottimizzazione degli spazi, e la manutenzione quasi inesistente.